Concerti e performance

Sui temi delle differenze culturali e delle differenze di genere. Il nostro mondo, tradizionalmente, ha costruito una visione culturale stabile, dove i generi sono perfettamente distinti e non si dà campo ad attraversamenti fuori dagli schemi previsti. Tuttavia, sempre più va diffondendosi l’idea che questa visione culturale, basata su ruoli e funzioni stabilmente assegnati, è storicamente determinata e può essere mossa. Le nuove forme, verso cui società e cultura si dirigono, tendono a integrare l’altro e il differente.

Concerti, altre performance, portano attenzione, da diversi punti di vista, a una tematica oggi molto avvertita, che è quella delle identità di genere, intese in un senso aperto, dove, in un mondo che ci appare plurale, articolato, sfaccettato, nei colori dell’arcobaleno, si precisa la regola della diversità e l’importanza fondamentale della tolleranza.


Locandina generale MONDI DIVERSI (JPEG) – (PDF)


GLI EVENTI

Tra Rovereto e il mondo. Percorsi di creatività femminile | Pianista Laura Di Paolo | Musiche di  Elvira de Gresti di San Leonardo, Julie Baroni-Cavalcabò, Vilma Weber von Webenau, Lili Boulanger, Lera Auerbach, Sofia Gubaidulina. Sala Filarmonica Rovereto, lunedì 21 novembre 2022, ore 20:45

Différences (2). Concerto di Agorart ensemble, con opere nuove, alcune dalla Call internazionale “Mondi diversi” promossa dall’Associazione Culturale “Piazza del Mondo”. Sala Filarmonica Rovereto, sabato 05 novembre 2022, ore 20:45

Différences (1). Concerto di Agorart ensemble, con opere nuove e nuovissime, alcune provenienti dalla selezione di opere della Call internazionale “Mondi diversi” promossa da “Piazza del Mondo”. Sala Filarmonica Rovereto, sabato 01 ottobre 2022, ore 20:45.

Mompou. Musica callada. Un altro tempo, un’altra forma, mondi diversiConcerto del pianista Cosimo ColazzoSala Filarmonica Rovereto, sabato 24 settembre 2022, ore 18:00.

In questa nostra epoca caratterizzata, da un lato dalla globalizzazione, dall’altro dalle diversità, l'Associazione Culturale Piazza del Mondo, con le sue attività, propone un dialogo aperto del polo scientifico e di quello umanistico, entrambi declinati nell’ampio spettro delle rispettive possibilità