Eugenio Coccia, grande fisico delle onde gravitazionali, a Trento, per l’Associazione culturale Piazza del Mondo, al MUSE, venerdì 20 gennaio

20 gennaio 2017
10:00 ama12:00 pm

Venerdì 20 gennaio 2017, al MUSE (Museo delle Scienze)  di Trento, alle 10.00, in Sala Conferenze, il Professore Eugenio Coccia – fisico sperimentale di fama mondiale –  offrirà  al pubblico presente una riflessione dal titolo La scoperta delle onde gravitazionali.

Uno dei grandi protagonisti della ricerca scientifica in Italia e nel mondo parla in termini divulgativi di quella che è una scoperta epocale, di come la conoscenza di essa possa avere implicazioni di grande rilevanza per la nostra vita e per la vita sulla Terra.

Si tratta del quarto appuntamento della serie Sapere e Futuro, incontri tra Scienza e Umanesimo, organizzata e promossa per il 2016-2017 dalla neonata associazione culturale Piazza del Mondo, presieduta dalla professoressa Giuliana Adamo (Trinity College Dublin), con sede a Trento,  inaugurata lo scorso 4 novembre con Vittore Bocchetta (classe 1918), uno degli ultimi sopravvissuti all’inferno nazista; proseguita il 2 dicembre, sempre al MUSE, con il neuroscienziato Gianluigi Gessa e il 16 dicembre, al liceo Rosmini di Rovereto, con lo storico Mario Isnenghi. La manifestazione  – realizzata grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e di Rovereto e della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige; alla  collaborazione con l’Associazione Culturale MotoContrario, il MUSE, l’Associazione filarmonica di Rovereto, la Bibliteca Civica “G. Tartarotti” di Rovereto;  e al patrocinio del Comune di Rovereto, del Museo Storico Italiano della Guerra e dell’Accademia Roveretana degli Agiati – ha come obiettivo quello di divulgare il sapere, offrire spunti, intessere relazioni, soprattutto a vantaggio del futuro dei giovani,  grazie all’intervento di studiosi ed esperti delle discipline più diverse.

Il professor Coccia spiegherà al suo pubblico cosa sono le onde gravitazionali, quale è la loro relazione con i buchi neri, come ci sono state rivelate, cosa rappresentano nella vita dell’uomo  e della Terra. Accompagnerà il pubblico attraverso uno dei misteri dell’immensità dell’universo, continuando un viaggio a cui, dal 7 gennaio 1610  – quando Galileo per la prima volta nella storia alzò il suo telescopio verso il cielo –  al 14 settembre 2015  – quando due grandi sensibilissimi microfoni registrano per la prima volta le vibrazioni dello spazio-tempo -, hanno partecipato, ciascuno a suo tempo, i fisici più importanti del mondo (da Newton a Einstein a Chandrasekhar inter alii).

Eugenio Coccia è Professore Ordinario di Fisica Sperimentale all’Università di Roma “Tor Vergata” e Direttore del Gran Sasso Science Institute, Scuola di dottorato e Centro INFN a L’Aquila, recentemente riconosciuto come nuova Scuola Universitaria Superiore. La sua attività scientifica è svolta nel campo della fisica astroparticellare, in particolare nella ricerca delle onde gravitazionali. Importantissimi i suoi contributi allo sviluppo dei rivelatori risonanti criogenici ed è tra gli autori della recente rivelazione diretta delle onde gravitazionali e delle fusioni di coppie di buchi neri. La sua straordinaria carriera lo ha visto passare per: Roma (laurea alla La Sapienza), il CERN (Fellowship), Frascati e Gran Sasso (laboratori INFN), Leida (università in Olanda). Responsabile di molte collaborazioni nazionali e internazionali, membro di molti consigli e comitati di esperti. Eletto membro della prestigiosa Academia Europaea nel 2015.

Dalla vista dei corpi celesti al suono dell’universo: una grande lezione da non perdere alla ricerca, sempre, di buone novae che ci illumino sulla nostra condizione di piccoli in  un universo oscuro, immenso, affascinante.

L’ingresso all’incontro è libero.


Venerdì 20 gennaio 2017 | Trento | MUSE, Museo delle Scienze, Sala Conferenze – Corso del Lavoro e della Scienza 3

10:00  | RICERCA SCIENTIFICA E CULTURA. LA SCOPERTA DELLE ONDE GRAVITAZIONALI

Incontro con Eugenio Coccia

Rettore della Scuola Universitaria Superiore “Gran Sasso Science Institute”, Professore Ordinario di Fisica Sperimentale

Uno dei grandi protagonisti della ricerca scientifica in Italia e nel mondo, parla di quella che si presenta come  una scoperta epocale: le onde gravitazionali. In termini divulgativi, con le capacità comunicative che gli sono  riconosciute, parla della realtà fisica delle onde gravitazionali e di come la conoscenza di essa possa avere  implicazioni di grande rilevanza per la vita umana e per la vita sulla terra.   Direttore del Gran Sasso Science Institute (Centro di Studi Avanzati dell’INFN) e Professore Ordinario di Fisica  all’Università di Roma “Tor Vergata”, Eugenio Coccia è un fisico sperimentale. Il suo campo di attività è la  fisica astroparticellare, in particolare la ricerca e lo studio delle onde gravitazionali.    

Ingresso libero


File di promozione evento 20 gennaio 2016filetype-jpg-icon

Invito evento ico_pdf